POR
Partita Tripla
Un moltiplocatore di opportunità. Da non lasciarsi sfuggire.

POR FESR 2014-2020, Asse 1. Azione 1.1.2. Delibera n. 1848 del 14 novembre 2017 “Sostegno all’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese". Domanda di Sostegno ID 10082561

  • A.3. INNOVAZIONE TECNOLOGICA Progettazione e sperimentazione (sostegno 7.500 €)
  • B.1. INNOVAZIONE STRATEGICA Innovazione di prodotto, processo e design (sostegno 6.000€)

PREMESSA

La presente relazione tecnica ha come obiettivo la descrizione dell’attività svolta nell’ambito del progetto “STRATEGIC REENGINEERING” presentato con domanda di sostegno (ID 10085782) in data 22/02/2018.

OBIETTIVI

PARTITA TRIPLA si rivolge alle PMI come unico interlocutore a 360° in grado di sviluppare soluzioni IT innovative per migliorare i processi aziendali. L’azienda ha una visione del proprio mercato, che ha dato un forte impulso alla realizzazione del progetto:
“Le aziende sono un insieme di celle correlate tra loro, uno scambio di informazioni continuo tra attività e risorse che concorrono a definire l’organizzazione aziendale.
Patita tripla è in grado di ottimizzare in tutti in processi aziendali dandone valore aggiunto, efficienza e produttività. La “partita” ha tre elementi fondamentali:
1) Ascoltare le aziende per cogliere i problemi e gli obiettivi;
2) Intervenire sui processi;
3) Guidare le aziende durante il cambiamento.”
(Alessandro Ren – Partita Tripla)
Tutto ciò sarà possibile mediante i seguenti servizi complementari:
A.3. PROGETTAZIONE E SPERIMENTAZIONE NUOVO PRODOTTO
Peculiarità e plus di questo progetto è stata l’integrazione del prodotto di punta aziendale, l’ERP, con sistema digitalizzato di gestione del SGI, una applicazione software (SECUR8).
Si è creata una simulazione del servizio di controllo, di gestione e di monitoraggio delle procedure aziendali cercando di eliminare ogni possibile incompatibilità delle procedure, per evitare gestioni parallele che potessero compromettere la qualità del servizio e prodotto del cliente finale.
Così facendo si sono prodotti dei valori aggiunti:
o riuscire a razionalizzare i processi di progettazione, simulazione avanzata, modellazione, configurazione e messa a punto delle soluzioni innovative che Secur8 propone;
o creare una progettazione e simulazione avanzata di questo nuovo prodotto dotato di processi migliorati e innovativi sviluppato dall’attuale ERP proposto dall’azienda;
o sono state svolte il collaudo e la verifica delle caratteristiche dei prodotti e processi innovativi comprese valutazioni di affidabilità del prodotto finale.
B.1. INNOVAZIONE DI PRODOTTO
Per poter svolgere i servizi previsti dalla Progettazione e sperimentazione del nuovo prodotto però, prima di tutto, l’azienda ha dovuto avvalersi di una consulenza specifica legata alla possibile integrazione dei sistemi di gestione aziendale al fine di quantificare e qualificare i processi produttivi proposti dai loro prodotti rendendoli misurabili. La capacità che avranno i loro clienti grazie a questi software sarà quella di produrre il proprio valore aggiunto in maniera controllata e secondo standard internazionali.
Il servizio ha raggiunto così questi obiettivi intermedi, a sostegno della progettazione e sperimentazione del nuovo prodotto, mediante l’analisi e di check-up, per poter poi essere in grado di supportare poi la fase di implementazione del nuovo software di:
- Sistemi di Gestione (SGI) aziendale che integrano elementi quali la tutela per l’ambiente con la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori e dei cittadini;
- Sistemi di Qualità (ISO 9001);
- Sistemi di Gestione Ambientale (ISO 14001);
- Sicurezza (OHSAS 18001).
Facendo fronte così all’esigenza per l’impresa di semplificare, integrare e razionalizzare l’insieme dei software proposti ai loro clienti adeguandoli agli adempimenti necessari per aderire a tali sistemi, spesso coincidenti, dando vita ad un unico “Sistema Integrato” che risponda ai requisiti delle norme di riferimento.

METODOLOGIA

Le fasi di sviluppo hanno seguito lo schema previsto da progetto, quindi in senso temporale i due servizi si presentano in ordine invertito rispetto alla nomenclatura finora riportata:
B.1. INNOVAZIONE DI PRODOTTO
1) RACCOLTA INFORMAZIONI, PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEI SISTEMI SISTEMA QUALITÀ

  1. effettuazione di un esame iniziale al fine di identificare lo stato di partenza dell’azienda in relazione ai requisiti della salute e sicurezza sul lavoro, ai requisiti ambientali, etc.;
  2. definizione di una politica per la qualità, ambiente e sicurezza sul lavoro, che stabilisca gli impegni generali dell’azienda per il miglioramento;
  3. per il sistema ISO 9001/2015 identificazione target;
  4. per il sistema BS OHSAS 18001 identificazione target;
  5. per il sistema 14001 realizzare un'analisi ambientale secondo i target;
  6. definizione di specifici obiettivi;
  7. per il sistema BS OHSAS 18001 identificazione di tutti i rischi
  8. per il sistema 14001 realizzare un'analisi ambientale;
  9. analisi e valutazione modalità di integrazione dei sistemi di gestione con gli altri sistemi informativi aziendali, valutazioni compatibilità, pianificazione migrazioni dati, ecc.
  10. In modo coerente e parallelo, integrato andrà sviluppato il SGI mediante l’applicazione di Secur8.
2) ESECUZIONE E IMPLEMENTAZIONE
  1. esecuzione dei programmi di intervento per il raggiungimento degli obiettivi, sulla base delle priorità, tempi e responsabilità stabilite;
  2. sensibilizzazione della struttura aziendale al raggiungimento degli obiettivi prefissati;
  3. Implementazione sistemi di gestione da software;
  4. E quindi per poi passare alla fase di progettazione del quale servizio precedente era a supporto

A.3. PROGETTAZIONE E SPERIMENTAZIONE NUOVO PRODOTTO
1) RACCOLTA INFORMAZIONI, PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEL SOFTWARE
  1. Esame iniziale
  2. definizione di una politica
  3. identificazione delle prescrizioni
  4. definizione di specifici obiettivi
  5. analisi e valutazione modalità di integrazione del software di gestione con gli altri sistemi informativi aziendali.
2) ESECUZIONE E IMPLEMENTAZIONE
  1. Esecuzione dei programmi di intervento
  2. sensibilizzazione della struttura di sviluppo al raggiungimento degli obiettivi prefissati
  3. implementazione software e popolamento con dati
3) VERIFICHE E PREPARAZIONE DELLE PROCEDURE
  1. attività di monitoraggio del sistema inserito e di verifica per assicurare il buon funzionamento dei due sistemi;
  2. definizione di opportune azioni correttive e preventive in funzione degli esiti del monitoraggio;
  3. riesame per valutare l’efficacia e l’efficienza del sistema nel raggiungere gli obiettivi fissati;
  4. valutazione l’adeguatezza rispetto sia alla specifica realtà aziendale che ai cambiamenti interni/esterni.

RISULTATI RAGGIUNTI

B.1. INNOVAZIONE DI PRODOTTO
Gli obiettivi raggiunti:
• la razionalizzazione dei processi e la riduzione degli sprechi: riduzione dei costi gestionali attraverso la razionalizzazione dell’uso delle materie prime, il miglioramento del controllo dei processi produttivi e manutentivi, la riduzione di rifiuti ed emissioni, la diminuzione dei costi energetici attraverso la tutela dell’ambiente e l’uso consapevole delle risorse
• sorveglianza degli adempimenti legislativi in materia e migliorare l’accesso alle agevolazioni al rilascio di autorizzazioni da parte delle autorità preposte
• miglioramento dell’immagine verso le parti interessate per l’impegno profuso nella tutela ambientale
• riduzione del numero degli incidenti e degli infortuni sul lavoro
• riduzione dei costi legati all’interruzione delle attività lavorative, dal danneggiamento dei beni aziendali interni e dei prodotti aziendali
• avere un efficace strumento di miglioramento aziendale per la riduzione del conflitto interno poiché si è potuta applicare una corretta valutazione e gestione delle risorse umane, valore riversato anche alle aziende clienti gestione attraverso una armonizzata attività di sviluppo, di produttività e di motivazione del personale
• miglioramento dell'immagine del prodotto software e di conseguenza dell’azienda
• rispetto dei principi dell’economia circolare
A medio termine l’azienda per cliente diventa sistematica una pianificazione di processi, organizzazione e gestione di attività, mirante a ottimizzare il flusso di materiale e le relative informazioni all'interno e all'esterno dell'azienda.
A lungo termine l’azienda cliente potrà applicare un sistema di coordinamento con lo scopo di mappare i processi, evidenziare i flussi, misurando le prestazioni, di ogni anello della catena del valore, per poter ridurre i costi ed eliminare gli sprechi sia propri che della filiera produttiva.

A.3. PROGETTAZIONE E SPERIMENTAZIONE NUOVO PRODOTTO
Integrata ERP e SGI, operando per mezzo della tecnologia IT digitalizzando i processi basandosi sulla sequenza ciclica delle fasi di pianificazione/attuazione/monitoraggio e riesame del sistema permettere al cliente finale di:
• dimostrare la capacità di fornire con regolarità un prodotto/servizio che soddisfi i requisiti del cliente
• accrescere la soddisfazione del suo cliente attraverso un sistema che permette la tensione al miglioramento continuo delle performance
• identificare i rischi di SSL in azienda, adottare azioni di prevenzione di tali rischi, per diffondere una cultura della sicurezza salvaguardando la reputazione aziendale
• garantire la conformità normativa e valorizzare i comportamenti aziendali socialmente responsabili
• migliorandone l’attenzione per l’ambiente;
• innalzandone l’attenzione per un utilizzo sempre migliore di tutte le risorse;
• facendo rete per condividere le esperienze tra partner dello stesso settore;
• coinvolgere tutti gli attori del processo di approvvigionamento nello stile snello;
• avere un misuratore efficiente della Qualità, Puntualità e Servizio al Cliente.
• riduzione dei costi gestionali, il miglioramento del controllo dei processi produttivi e manutentivi
• tutela dell’ambiente e uso consapevole delle risorse
• miglioramento dell’immagine verso le parti interessate per l’impegno profuso nella tutela ambientale
• riduzione del numero degli incidenti e degli infortuni sul lavoro
• corretta gestione delle risorse umane
• gestione armonizzata di sviluppo, produttività e motivazione del personale