GESTIRE IL PROCESSO DI VENDITA ON-LINE DEL SETTORE AUTOMOTIVE

Una bella storia nasce perché è complicata, ma ci ha permesso di capire e interagire con le problematiche legate alla vendita on-line  del settore automotive.

Il problema principale di questo tipo di aziende riguarda la mole di prodotti che costringono ad automatizzare il processo di pubblicazione del catalogo on-line, gestire diversi magazzini, anche presso fornitori, con una mole di articoli che può arrivare anche a 50.000.


Progetti di questo tipo hanno delle esigenze specifiche che difficilmente trovano degli strumenti già predisposti, anzi hanno come requisito fondamentale la personalizzazione di processo che tuttavia, se affrontata con una predisposizione alla standardizzazione, possono far nascere degli strumenti che diventano “modellabili” e adatti ad un settore ovvero verticali.

Quando si parla di 50.000 prodotti non si può pensare di gestire il processo di vendita on-line con una piattaforma e-commerce, anche se tra le più blasonate. Bisogna partire dall’integrazione di sistemi informativi esistenti ovvero dai dati. Dove sono questi dati?

AUTOMATIZZARE IL CATALOGO E-COMMERCE DI ACCESSORI AUTO

Il punto di forza è rendere automatico l’inserimento dei prodotti e giacenze a magazzino. Si parla spesso di industria 4.0 e nello stesso modo si potrebbe parlare di gestione aziendale 4.0 per rendere automatico quello che normalmente viene fatto dalle persone.

In questa storia stiamo parlando di pneumatici e accessori auto con almeno 10 fornitori di prodotto (pneumatici, cerchi, ruotini di scorta, catene) ognuno dei quali ha un sistema informatico che prevede la vendita B2B e che ci permette di importare quotidianamente gli articoli dai rispettivi magazzini.

Abbiamo i dati, ma adesso dobbiamo fare in modo di pubblicare i prodotti su un nostro e-commerce e su altri canali di vendita (già conosciuti e avviati). Niente di semplice, ma anche in questo caso standardizzabile.

E-COMMERCE MODELLABILE IN BASE AL TIPO DI ACCESSORIO AUTO

La difficoltà di standardizzare è riuscire a mappare i dati richiesti trattandoli come attributi di prodotto che quindi dovranno essere modellabili e resi indipendenti dallo strumento. Possiamo quindi trattare tipi di prodotto diversi con relativi attributi. Un esempio. Un pneumatico ha alcuni dati fondamentali: misura, indice di velocità, indice di carico, stagionalità, runflat. Questi dati non dovranno essere gestiti come attributo di prodotto rendendo lo strumento modellabile. Così anche per i cerchi o per un altro accessorio d'auto potremmo definire degli attributi che poi saranno dei dati da esportare sui diversi canali di vendita. Stiamo parlando di database multi-dimensione, concetti difficili da spiegare almeno quanto la difficoltà d'implementazione.

Una volta che i dati sono normalizzati e gestiti in modo standard, possiamo pensare di esportarli in molteplici canali di vendita. Pensate di avere un insieme di prodotti con i loro dati tecnici e di pubblicarli contemporaneamente su diversi canali di vendita tra cui il vostro e-commerce.

PRODOTTI DIVERSI IN BASE AL CANALE DI VENDITA


Lo abbiamo detto...a noi piacciono le cose complicate dove non basta un libro o un articolo on-line per trovare la soluzione.
Allora facciamo un passo avanti pensando che sia necessario differenziare i prodotti da pubblicare sui diversi canali. Sul nostro e-commerce pubblichiamo tutti i prodotti nuovi, su Amazon solo quelli in offerta o di un solo magazzino e su ebay quelli di una marca specifica con quantità a magazzino superiore a 10 unità. Non è fantascienza, ma esigenze che possiamo gestire con la definizione delle regole di pubblicazione. Mettiamo in cascina anche questa possibilità.

PREZZI DIVERSI IN BASE AL CANALE DI VENDITA

Complichiamo ancora le cose pensando di poter definire dei prezzi diversi per ogni canale di vendita. Ecco una delle esigenze di questo settore...che abbiamo pensato di risolvere con una gestione capillare delle maggiorazioni. Semplificando con un esempio...per il canale e-commerce il prezzo di acquisto del prodotto della categoria pneumatici acquistati dal fornitore X lo maggioriamo del 20%. Se è della marca PIRELLI aggiungiamo alla maggiorazione un altro 3%. Poi per i pneumatici estivi togliamo 5 €. Per gli altri canali utilizziamo dei valori diversi.

Esperienze di questo tipo ci hanno permesso di modellare e rendere la soluzione adatta a tutto il settore automotive.

Questo strumenti possono davvero aiutarvi nella gestione del processo di vendita on-line con una sensibile riduzione dei costi.
  Puoi contattarci direttamente, senza impegno: TEL. 3492534626 | ATTRAVERSO IL MODULO CONTATTI DEL NOSTRO SITO
Seguici sui nostri canali social.
Seguici sui nostri canali social