• HOME
  • PUNTO 3
  • NEWS
  • SEI PRONTO A RICEVERE GLI ORDINI (NSO) DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE?

SEI PRONTO A RICEVERE GLI ORDINI (NSO) DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE?

Dal 1° febbraio 2020 per le aziende del Servizio Sanitario Nazionale è entrato in vigore il Nodo Smistamento Ordini (NSO). Secondo la nuova normativa gli enti saranno tenuti ad inviare in modo esclusivamente digitale i documenti degli ordini per l’acquisto di beni o servizi e la relativa esecuzione.

La rivoluzione nelle procedure di Public Procurement con gli ordini NSO

Il NSO è l’hub in grado di gestire la validazione e la trasmissione in via telematica dei documenti informatici attestanti l’ordinazione (ordini di acquisto e gli altri documenti utilizzati nella fase di disposizione dell’obbligazione) e l’esecuzione (ossia i documenti di trasporto, gli stati di avanzamento lavori e gli altri documenti utilizzati nella fase di svolgimento dell’obbligazione) degli acquisti dei beni e servizi tra le pubbliche amministrazioni, nonché i soggetti che effettuano acquisti per conto dei predetti enti, e i loro fornitori di beni e servizi.

Un sistema digitale, quindi, perfettamente integrato con lo SDI dell’Agenzia delle Entrate e con la Banca Dati Nazionale dei Contratti Pubblici.

Lo scopo dell’NSO è di garantire la massima trasparenza degli approvvigionamenti da parte della Pubblica Amministrazione.

Quali sono i possibili scenari legati agli ordini NSO?


  • Ordinazione semplice: Il Cliente invia al Fornitore un ordine che non prevede risposta. Eventuali interazioni tra Fornitore e Cliente devono avvenire al di fuori della piattaforma NSO.
  • Ordinazione completa: il Cliente invia l’ordine e il Fornitore può, se lo desidera, inviare una risposta (accettazione, rifiuto o modifica). Anche il Cliente, se lo ritiene opportuno, può inviare un ordine di riscontro.
  • Ordinazione pre-concordata: In questo caso è il Fornitore che invia l’ordine elettronico al Cliente.

Si tratta di casi in cui l’ordine è pre-autorizzato dal Cliente. Questo flusso prevede l’invio opzionale da parte del Cliente di un ordine di riscontro.


L’automatizzazione delle procedure tramite un adeguato software permette all’azienda fornitrice della pubblica amministrazione di risparmiare tempo, attraverso la velocizzazione di pratiche altrimenti lunghe e tediose. Il risparmio è anche di risorse, in quanto i dipendenti trovando facile inviare gli ordini potranno dedicarsi anche ad altro nell’arco della loro giornata lavorativa, senza impazzire per la riconduzione delle fatture o l’archiviazione dei diversi documenti digitali.

La conservazione a norma permette di custodire per sempre documenti che siano accessibili e leggibili, una soluzione utile anche in caso di ispezioni. Si potranno valutare soluzioni in cloud o in house, scegliendo un’azienda che preveda anche la consulenza e la formazione al personale nell’uso del sistema informatico. Questo porta a evitare errori, fattore comunque ridotto grazie all’automatizzazione delle procedure.

Siamo nel mezzo di una rivoluzione amministrativa: sei pronto a trarne beneficio?

Per trarre il maggior vantaggio possibile da questa innovazione, destinata a rivoluzionare il ciclo dell’ordine digitalizzando le procedure d’acquisto, è bene essere preparati. Non solo. È anche necessario scegliere una soluzione informatica che garantisca la piena funzionalità del NSO, per garantire la semplificazione delle procedure.

Noi possiamo darvi tutti i servizi per gestire le tue nuove procedure digitali.

  Puoi contattarci direttamente, senza impegno: TEL. 3492534626 | ATTRAVERSO IL MODULO CONTATTI DEL NOSTRO SITO
Seguici sui nostri canali social.
Seguici sui nostri canali social